A_Spalloni - Orobike

Vai ai contenuti

Menu principale:

A_Spalloni

Tour > Quattro giorni > Dettaglio Quattro Giorni
Cuntrabandè
Sulle tracce
degli Spalloni
 
località interessate Bernina, Livigno, Val Alpisella, Lago di Cancano, Bormio, S. Caterina, Val di Rezzalo, Tresenda, passo Dordona, Foppolo, Branzi, piani di Bobbio, Lecco, fiume Adda, Monza - partenza Ospizio Bernina - arrivo Monza - distanza 310 km - dislivello 7.300 mt - difficoltà Alta - periodo Inizio Estate - tempo 4 giorni
 
Fantastico tour itinerante di quattro giorni, con partenza da Ospizio Bernina (raggiungibile con il trenino rosso). Si pedala costantemente immersi in splendidi scenari fuori dalla confusione dei centri abitati. Soste previste al lago di Cancano, Tresenda, Branzi.

 
GIORNO 1. Treno da Milano o Monza fino Tirano, poi trenino rosso del Bernina fino Diavolezza e in sella fino Ospizio Bernina. Si prende la val da Vain e si scende verso Livigno, dove è prevista la sosta pranzo e un rapido shopping tour. Si risale la Val Alpisella, e transitando per le sorgenti dell’Adda si arriva al lago di Cancano dove è previsto il primo pernotto.

 
GIORNO 2. Costeggiando il lago di Fraele, si scende a Bormio in offroad e si risale prima a S. Caterina Valfurva e poi sulla via per il Gavia, dove si devia nella selvaggia val di Rezzalo. Qui la presenza discreta degli insediamenti umani lascia carta bianca alle bellezze naturali. Per chi vuole si può pranzare in un rifugio della valle omonima. La discesa in Valtellina e qualche kilometro sulla ciclabile fino Tresenda conclude la giornata.

 
GIORNO 3. E' il giorno della scalata: dopo circa 25 chilometri sulla ciclabile immersa nel verde a fianco del fiume Adda, si arriva a Fusine, dove bisogna scovare l'innesto della lunga e dura risalita della Val Madre fino al passo Dordona. Consigliato dosare bene le forze perchè 1800 metri tutti d'un fiato non si improvvisano. Dopo aver superato un alpeggio e acquistato formaggio appena lavorato, ci si può rifocillare al Rifugio Dordona. Da qui si sale ancora un po' alle trincee sulla vetta, e si scende a Foppolo per concludere la giornata a Branzi.

 
GIORNO 4. Su asfalto si raggiunge rapidamente Olmo al Brembo, dove una leggera salita ci porta a Valtorta. Ora le pendenze si fanno un po' più decise fino ai piani di Bobbio. Qui una sosta prima di prendere la discesa sotto alla funivia dove serve prestare molta attenzione al fondo smosso. Per i più ardimentosi esiste anche una pista downhill. Da Barzio si arriva a Ballabio e poi Lecco. Ora non resta che la passerella finale lungo l’Adda fino a Paderno, dove un breve ma intenso strappo ci fa guadagnare altitudine a fianco del ponte di ferro. Ampiamente appagati dai panorami che abbiamo ammirato, si arriva alla Villa Reale di Monza per la foto di gruppo finale.
Torna ai Tour
di quattro giorni

importo 480 euro a persona (minimo tre partecipanti) compreso 3 cene, 3 pernotti e 3 colazioni

Invia una mail senza impegno per ricevere maggiori informazioni, o per prenotare l'uscita
vedi la photogallery del tour
 
Copyright 2018. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu